FIT624 Bergamo Esecuzione Affondi

Esecuzione affondi: leggi questo articolo della palestra FIT624 Bergamo e scopri la modalità corretta di esecuzione.

Sono gli esercizi ideali per tonificare glutei e gambe.
Il grande dispendio di energia e l’allenamento muscolare che gli affondi comportano possono portare grandi risultati se l’esecuzione è corretta.

L’affondo è un esercizio multiarticolare complesso che coinvolge più articolazioni e che stimola masse muscolari grosse come i glutei. E’ composto da un
piegamento sugli arti inferiori  che coinvolge il quadricipite (estensore di ginocchio), il grande gluteo e gli ischiocrurali (estensori d’anca), senza dimenticare abduttori e adduttori dell’anca.

L’affondo è caratterizzato da numerose varianti tra le quali, le più famose, quella in avanti, all’indietro (inverso) e in camminata.

L’esercizio di affondo andrà ripetuto in modo inverso, con la sinistra in avanti e la destra indietro, e così via in un’alternanza che servirà ad evitare un sovraccarico su una gamba sola.

Fondamentale per unna corretta esecuzione , è l’allineamento ottimale tra ginocchio e caviglia, pertanto fate attenzione a non avanzare eccessivamente il ginocchio oltre la punta del piede.

Dal punto di vista della respirazione, inoltre, è bene eseguire gli affondi correttamente, ispirando in fase di flessione ed espirando in fase di ritorno.

Quando il solo peso corporeo non risulta più sufficiente a generare stimoli muscolari efficaci si può optare per l’aggiunta di un sovraccarico esterno, rappresentato o dai manubri o dal bilanciere. È importante fare attenzione a non sovraccaricare la muscolatura degli arti inferiori e, per i manubri, è consigliata una corretta postura con le braccia lungo i fianchi, mantenendo i pesi ben saldi nelle mani.
Vi suggeriamo di optare per il sovraccarico più adatto alle vostre caratteristiche soggettive.

Leggi anche questo articolo: Allenamento gambe perfette in FIT624 Bergamo!

Cerca